Convenzione internazionale per

vietare il consumo di carni canine e feline

Sostenitore della Convenzione: World Dog Alliance

A: La Casa Bianca, l’ufficio del Primo Ministro britannico

Genlin è il fondatore della World Dog Alliance (WDA) , il motto di cui è “Cambiare la società umana, salvare cani e gatti”. Fra le iniziative per concretizzare questa sua visione, mentre promuovendo la legislazione di vari paesi del mondo, Genlin ha lanciato la convenzione internazionale per vietare il consumo di carni canine e feline. Tale convenzione sarà il mezzo migliore per attirare l’attenzione internazionale sul problema.

Il 21 giugno 2014, la WDA nacque con l’obiettivo di promuovere la messa al bando del consumo di carni canine e feline in tutto il mondo. Genlin ritiene che le leggi siano l’unica strada per sradicare questa pratica immorale, soprattutto nei Paesi asiatici.

Il 26 settembre 2015, la WDA ha organizzato la prima Giornata degli Amici dei Cani. Eating Happiness (Mangiare felicità), un documentario realizzato da Genlin, è stato proiettato in varie città di tutto il mondo per svelare la barbara natura del consumo di carne di cane nei Paesi asiatici.

Il 12 settembre 2016, in risposta a una petizione parlamentare promossa dalla WDA, il parlamento del Regno Unito ha usato la diplomazia per fare pressione sul governo sudcoreano e ottenere così la chiusura del Moran Market, il più grande mercato di carne canina di Seul.

L’11 aprile 2017, una campagna della WDA ha spinto Taiwan a mettere al bando il consumo di carne canina e felina, diventando un raggio di speranza e un esempio per l’Asia.

Il 12 dicembre 2018, il Congresso degli Stati Uniti ha approvato una legge che vieta il consumo di carne canina e felina. Si tratta di una storica pietra miliare per l’impegno di WDA sul fronte legislativo statunitense, iniziato nel 2015.

Ogni anno, i cani uccisi in Asia per produrre carne sono oltre 30 milioni, e fra loro il 70% è costituito da animali domestici rubati. Dopo un’indagine approfondita, la WDA ha redatto e pubblicato un white paper sulla necessità di inasprire le sanzioni per i furti di cani, con l’obiettivo di porre fine non solo a tale crimine ma anche al consumo di carni canine e feline in Cina.

Il 6 marzo 2019, un membro del Congresso cinese ha presentato la cosiddetta “Legge sulla protezione degli animali da compagnia”, che propone la messa al bando del consumo di carne canina e pene più severe per i ladri di cani. Oltre a salvare i nostri amati amici animali, l’impegno legislativo della WDA accende una luce di speranza per le persone che si prendono cura di loro.

Il 13 marzo 2019, utilizzando le informazioni di prima mano e approfondite fornite dalla WDA, un membro del Congresso giapponese ha sollevato il problema della carne canina durante un’interpellanza al Congresso stesso. Il fatto che in Giappone esistano oltre 100 ristoranti che propongono carne canina ha stupito e scioccato il mondo intero. L’obiettivo della WDA è ottenere una legge di messa al bando della carne canina e felina in Giappone prima dell’inizio delle Olimpiadi di Tokyo, nel luglio del 2020.

L’11 giugno 2019, la WDA e una deputata del Parlamento italiano hanno presentato congiuntamente una proposta di legge per mettere al bando la carne canina e felina in Italia. L’Italia è una nazione che ama gli animali, quindi c’è la fondata speranza che la proposta diventi legge nel prossimo futuro.

Il 10 luglio 2019, il Parlamento del Regno Unito ha concordato un emendamento per includere il divieto di consumo di carne canina e felina nell’Animal Welfare (Sentencing) Bill, ossia nel Progetto di legge per il benessere degli animali. Probabilmente, il passaggio a legge ufficiale avverrà entro la fine del 2019. Gli anni di campagne della WDA nel Regno Unito stanno dando i propri frutti.

Il 28 luglio 2019, la WDA ha lanciato la campagna congiunta per la propria convenzione, lanciando anche una petizione per creare un movimento globale di lotta all’atrocità del consumo di carne canina e felina. Alcuni membri del Congresso degli Stati Uniti e alcuni membri del Parlamento del Regno Unito hanno già annunciato la propria partecipazione alla convenzione della WDA. Come ha affermato Jeff Denham, membro della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, la partecipazione alla convenzione “dimostra la nostra coesione con le altre nazioni che hanno vietato il consumo di carne canina e felina, e che sostengono le iniziative internazionali per sradicare quella pratica in tutto il mondo”.